Cos’è la teleriabilitazione? Funziona davvero per il mal di schiena cronico?

Se stai leggendo questo articolo significa che hai sentito parlare di teleriabilitazione e vorresti capire meglio cos’è oppure vorresti capire se può funzionare per il tuo mal di schiena cronico.

In questo articolo ti aiuto a fare un po’ di chiarezza per guidarti nella scelta del percorso giusto per te.

Cos’è la teleriabilitazione

Tagliamo subito la testa al toro.

Teleriabilitazione è un termine tecnico ed ufficiale.

È formato da due parole:

1) “Tele” che è l’abbreviazione di televisione (oppure anche telefono), in pratica sta a indicare che il mezzo con cui viene svolto il servizio è uno schermo.

2) “Riabilitazione” che è la parola stessa per intero, ovvero una pratica o un insieme di attività atte a ripristinare il corretto funzionamento di una parte del corpo che ha perso la sua funzionalità (quindi che ha dolore, che si muove male, che ha subito un infortunio, ecc.)

Messe insieme significano fare riabilitazione attraverso uno schermo.

Come si svolge la teleriabilitazione

Ci sono diversi modi in cui è possibile svolgere teleriabilitazione:

  1. in diretta
  2. in differita (in parziale autonomia)
  3. in totale autonomia
  1. Teleriabilitazione in diretta

Ogni volta che devi fare esercizi o attività per migliorare la tua schiena, ti colleghi in videochiamata con il tuo professionista qualificato e svolgete insieme in diretta tutto quello che lui ti suggerisce.

Proprio come fare una sessione individuale con il tuo professionista nel suo studio fisico.

Solo che tu sei a casa tua e lui ti guida al di là dello schermo.

Tutto viene svolto in videochiamata. Proprio come quando videochiami al telefono qualcuno dei tuoi amici.

Se il professionista è qualificato ed esperto di questa modalità di lavoro è in grado di darti le indicazioni giuste con la stessa qualità con cui farebbe di persona.

Questa è certamente la modalità più precisa delle tre.

Perché è in grado di essere sul pezzo istantaneamente. Quindi durante lo svolgimento degli esercizi/attività.

Perché scegliere la teleriabilitazione al posto di andare direttamente nello studio?

Tra poco te lo svelo. Continua a leggere.

  1. Teleriabilitazione in differita

In questo caso, il professionista ti prescrive esercizi e attività personalizzate per te.

Come?

Magari con l’aiuto di un video.

Infatti, se ti registri mentre fai l’esercizio e poi glielo invii allora il professionista può guardare il video e capire se è tutto ok oppure se devi migliorare l’esecuzione.

Così facendo ti suggerirà quali sono le modifiche che puoi adottare già dalla volta successiva che farai gli esercizi da sola.

Come vedi la correzione è in differita poiché non siete insieme mentre fai gli esercizi, ma potrai comunque provare a migliorare ogni volta che ti alleni da sola.

  1. Teleriabilitazione in totale autonomia

Queste informazioni ti danno la possibilità di applicare le informazioni in totale autonomia.

Ti basi esclusivamente sulle informazioni contenute nel corso.

Se il videocorso è ben fatto, dovrebbero esserci informazioni su come lavorare in modo condizionale. Ovvero capire quando è il momento di fare una cosa piuttosto che un’altra.

Anche le correzioni dovrai svolgerle da sola basandoti sulle informazioni che hai appreso durante i video.

I vantaggi della teleriabilitazione

Come promesso poco fa, ecco i motivi per cui scegliere la teleriabilitazione al posto della riabilitazione di persona.

Citerò gli studi scientifici che hanno valutato la teleriabilitazione.

Infatti ci sono diversi studi che ormai confermano la bontà di un lavoro di riabilitazione in videochiamata.

  1. Precisione diagnostica per problemi muscolo scheletrici

Gli scienziati hanno concluso che “usare la tele-riabilitazione per diagnosticare i problemi muscolo-scheletrici… è valido e affidabile” [1] oltre che “il sistema della tele-riabilitazione potrebbe essere utile per diagnosticare le persone con problemi cronici alla schiena” [2].

  1. La teleriabilitazione è ugualmente (o più) efficace alla riabilitazione di persona

Gli scienziati hanno concluso che “non ci sono significative differenze nell’efficacia dei trattamenti tra TBMT [teleriabilitazione] e  CBMT [riabilitazione di persona], ad eccezione del valore ‘vitalità’ sulla scala GHS [stato di salute generale] dove il TBMT è risultato decisamente superiore e ha portato ad un aumento significativo del valore. [3]

In pratica la teleriabilitazione è addirittura superiore per ciò che riguarda la salute generale del tuo corpo.

  1. La teleriabilitazione è più economica

“La tele-riabilitazione può facilitare la gestione multidisciplinare nelle persone con il mal di schiena… Fornisce accesso ad un sistema di cura a individui che sono fisicamente e economicamente svantaggiati” infatti i risultati dello studio suggeriscono che la tele-riabilitazione per le persone con il mal di schiena è più economica [4].

  1. La teleriabilitazione è più efficiente in termini di tempo

Non solo in termini economici, ma avrai anche un risparmio notevole di tempo.

Prova a considerare il traffico. 

Cambiarti per indossare i vestiti appropriati per uscire. 

Gli orari improponibili a cui devi sottostare.

Con la teleriabilitazione da casa tua, basta solo che accendi il tuo cellulare, tablet o computer ed il gioco è fatto.

La mia esperienza professionale di teleriabilitazione

Come ti dicevo prima, la cosa più importante per far sì che la teleriabilitazione sia efficace è un professionista qualificato ed esperto che la utilizzi.

Ciò ti permette di eliminare i tentativi iniziali (fallimentari) di un professionista che non ha esperienza con questa modalità di lavoro.

Personalmente sono un uomo di numeri.

Quindi ho creato la mia statistica professionale, relativa ai risultati che ho ottenuto con i miei clienti.

Qui sotto i 3 dati più importanti

  • I miei clienti che sono migliorati e hanno eliminato il loro dolore per sempre sono l’87% dei casi che ho visto (dato aggiornato a fine 2023).
  • In questi clienti il tasso di riduzione del dolore è dell’86% in 3,3 mesi (dato aggiornato a fine 2023).
  • Con picchi assoluti di persone dove abbiamo ottenuto una scomparsa completa del dolore (miglioramento del 100%) in una singola seduta (dato aggiornato a fine 2023).

Puoi capire che leggendo questi dati il tasso di soddisfazione dei miei clienti è molto elevato.

Ovviamente alla fine, dopo che hanno ottenuto risultati.

Infatti molti avevano delle perplessità all’inizio del percorso, perché non avevano mai usato questa modalità di lavoro. Sia per una valutazione della propria salute che per fare esercizi.

Poi si sono piacevolmente ricreduti dopo aver visto sparire il loro dolore cronico.

Inoltre la soddisfazione maggiore dei clienti viene dalla comodità di questo strumento, visto che fai tutto da casa tua e senza il bisogno di spostarti.

Quale professionista scegliere per la teleriabilitazione?

Lasciami dire che non mi piace categorizzare le persone in base alla professione o al ruolo che hanno.

Per me la vera qualità di un professionista è sempre individuale.

Quindi non importa se è fisioterapista, osteopata, neurochirurgo, ortopedico o chinesiologo.

Avrai incontrato fisioterapisti bravi e capaci, mentre altri incapaci e inadatti. Lo stesso è valido per tutte le altre figure.

Non è il ruolo che fa di lui il professionista giusto. È l’individuo che ci sta dietro.

Quello che posso dirti dunque per rispondere alla domanda di qualche riga più sopra è perché ho personalmente un tasso di successo dell’87% con la teleriabilitazione.

Professionalmente sono un chinesiologo e personal trainer.

Ciò significa che NON posso usare le mani (come può fare un fisioterapista o un sanitario qualsiasi), ma gli unici due strumenti che posso usare sono solo la voce e gli occhi.

Quindi anche se lavorassimo a contatto nella stessa stanza non cambierebbero i miei strumenti di base.

Per cui seppur vero che a volte le mani possono essere dei catalizzatori per metterti più velocemente in posizione, per quella che è la mia esperienza (e quella dei miei insegnanti) e degli studi scientifici che ti ho mostrato, i risultati a distanza o di persona sono praticamente gli stessi (anzi potenzialmente superiori per via dei pro di questa modalità a distanza).

Ovviamente chi ti segue deve essere un professionista capace ed esperto di movimento, oltre che esperto nell’usare gli occhi e la voce per darti le giuste indicazioni e guidarti dall’altra parte dello schermo.

Se invece è una persona che è solo abituata a usare le mani per dirigerti sicuramente non sarà in grado o certo non sarà efficiente nel comunicarti le cose giuste al momento giusto e farti ottenere i risultati che vuoi.

La teleriabilitazione fa per te?

L’ultimo tassello che determina se la teleriabilitazione ha senso oppure no sei tu.

Infatti mi preme sottolineare che la teleriabilitazione non è per tutti.

Per chi NON è:

  • chi ha assoluto bisogno del contatto fisico con il professionista
  • chi crede che le tecniche manipolatorie siano l’unica o la principale soluzione al suo problema (anche se non è vero)
  • chi crede che terapie farmacologiche o chirurgiche siano la soluzione al proprio problema
  • chi non vuole applicare le attività necessarie in prima persona
  • chi vuole delegare la responsabilità del proprio lavoro e miglioramento ad una figura esterna
  • chi vuole lasciare in mano al professionista di riferimento il proprio destino, invece di prenderne il controllo personalmente

Per chi è la teleriabilitazione:

  • se hai mal di schiena cronico
  • se credi che il tuo corpo può autoguarire quando gli fai fare le cose giuste
  • se vuoi lavorare sulle cause reali del mal di schiena cronico
  • se vuoi applicare in prima persona le attività che ti fanno migliorare
  • se credi che solo agendo in prima persona puoi risolvere il tuo dolore cronico per sempre (con le attività giuste ovviamente)
  • se vuoi conoscere il tuo corpo
  • se vuoi imparare a prenderti cura del tuo corpo per sempre
  • se vuoi prenderti la responsabilità del tuo successo contro il mal di schiena

Ora sai a quale delle due categorie appartieni.

Puoi scegliere se affidarti alla teleriabilitazione oppure no.

Il mio metodo di teleriabilitazione

Hai letto più sopra i risultati che sono riuscito ad ottenere con i miei clienti. E quali sono le mie caratteristiche individuali e professionali.

Ma non ti ho ancora svelato quali sono i dettagli del mio approccio.

Seguo un ordine scrupoloso di attività che mi permettono di fare tutto quello che ti ho raccontato finora.

  1. Analisi meticolosa della tua condizione (Super-Analisi del Mal di Schiena)

Una raccolta approfondita di tutte le informazioni. Talmente approfondita che dura più di 2 ore.

Potrò capire qual è la causa reale del tuo mal di schiena cronico e poi capire il piano di azione per risolvere il problema.

Per maggiori dettagli clicca qui.

  1. Messa in pratica progressiva (e quindi semplice) delle attività più adeguate per la persona

Una volta stabilito qual è il problema è ora di applicare la soluzione che lo risolve.

Tutte le attività saranno studiate specificamente sulle tue capacità e necessità momentanee.

Ciò significa che sarai sempre in grado di svolgere tutto quello che ti propongo, in modo piuttosto semplice.

  1. Approccio pragmatico

Il mio modo di lavorare è molto pratico.

Le attività che ti fanno migliorare vanno bene.

Quelle che non ti fanno migliorare devono essere cambiate.

Se per esempio l’ESERCIZIO 1 migliora il movimento di flessione della colonna, ma peggiora quello di inclinazione laterale, la prima cosa che faccio è chiedermi perché e se è possibile invece che con l’ESERCIZIO 2 tu possa migliorare entrambi o comunque non peggiorare in uno dei due.

In tal caso l’ESERCIZIO 1 viene sostituito dall’ESERCIZIO 2.

Questo processo di “analisi – deduzione – applicazione – valutazione” viene ripetuto costantemente e continuamente da me per ogni singolo suggerimento che ti fornirò.

Così potremo perfezionare il lavoro e otterrai i migliori risultati possibili.

  1. Supporto 24/7

Un’altra delle cose più importanti e più sottovalutate è il tempo che passa tra una sessione di teleriabilitazione in diretta e l’altra.

Moltissime cose possono succedere tra un appuntamento e l’altro.

Qui si nascondono alcuni degli elementi più importanti che possono velocizzare i risultati che otterrai.

Ecco perché ci tengo molto al mio continuo supporto.

Infatti personalmente assisto i miei clienti tutti i giorni perché ciò dà a me molte informazioni utili per capire come una persona risponde al lavoro che stiamo facendo e dall’altro lato dà sicurezza e tranquillità al cliente che si sente affiancato interamente.

E devo ammettere che questo è uno dei tasselli che più mi permettono di ottenere successo con i clienti.

Se pensi che possa aiutarti o vuoi capire parlando direttamente con me se posso farlo, allora puoi fare richiesta per partecipare alla mia “Super-Analisi del Mal di Schiena”.

Valuterò personalmente la tua situazione in modo GRATUITO (per ora).

Sarà così possibile capire quali sono le attività cucite su misura per te per eliminare il mal di schiena cronico.

A presto,

Filippo Saggin

————————–

Riferimenti scientifici:

[1] Russel et al. The diagnostic accuracy of telerehabilitation for nonarticular lower-limb musculoskeletal disorders. Randomized Controlled Trial, Telemed J E Heath. 2010 Jun;16(5):585-94. doi:10.1089/tmj.2009.0163.

[2] Palacín-Marín et al. Agreement between telerehabilitation and face-to-face clinical outcome assessments for low back pain in primary care. Randomized Controlled Trial. Spine (Phila Pa 1976). 2013 May 15;38(11):947-52. doi: 10.1097/BRS.0b013e318281a36c.

[3] Mbada et al. Comparative efficacy of clinic-based and telerehabilitation application of McKenzie therapy in chronic low-back pain. International Journal of Telerehabilitation Vol. 11, No. 1 Spring 2019 (10.5195/ijt.2019.6260)

[4] Fatoye et al. The Clinical and Cost-Effectiveness of Telerehabilitation for People With Nonspecific Chronic Low Back Pain: Randomized Controlled Trial. JMIR Mhealth Uhealth. 2020 Jun 24;8(6):e15375. doi: 10.2196/15375.


Tag

allenamento, Dolore, dolore lombare, Mal di schiena, teleriabilitazione


Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}