"Vuoi eliminare il fastidio cronico alla schiena e liberarti dal pensiero di restare BLOCCATA?
Scopri come usare il mio metodo Schiena Strong"

Ecco una CONSULENZA GRATUITA DI 30 MINUTI
con me per valutare la soluzione migliore per te,
in caso tu sia…

  1. 1
    Una persona che soffre di dolore o fastidio cronico alla schiena, nella zona lombare o dorsale, e che non riesce a risolverlo definitivamente in nessun modo, nonostante tutte le visite specialistiche fatte nel corso degli anni
  2. 2
    Una persona che ha ernie (o protusioni) al disco a cui hanno detto di non sollevare carichi per evitare che la schiena ne risenta e che il dolore peggiori
  3. 3
    Una persona che è costretta ad andare da fisioterapista od osteopata ogni 2-4 mesi per controllare un po’ il dolore, ma senza farlo sparire completamente

COME OTTENERE LA TUA CONSULENZA GRATUITA:

STEP 1

Clicca sul pulsante rosso qui sotto.

Compila il modulo per richiedere la consulenza gratuita.

STEP 2

Scegli il giorno e l'orario che più preferisci per la tua consulenza.

STEP 3

Collegati il giorno e l'orario da te scelti, per ricevere la tua consulenza gratuita.

Ecco qual è la formula magica del mio metodo SCHIENA STRONG

RILASSAMENTO + INIBIZIONE + RINFORZO + PERCEZIONE 

= ZERO DOLORE

Vediamoli uno per uno.

1

RILASSAMENTO

La parte di rilassamento è un’importantissima componente per riuscire a massimizzare i risultati quando si parla di riduzione del dolore.


Tanti la applicano nel modo sbagliato perché si preoccupano solo di rilassare i muscoli o il corpo, ma in modo passivo.


Invece il rilassamento NON deve essere fatto in modo passivo, attraverso massaggi o manipolazioni, che vanno benissimo SOLO se vuoi ottenere un risultato per poco tempo.


Ecco perché magari dopo un massaggio o una manipolazione stai bene per qualche tempo, ma poi tutto torna come prima.


Appunto il rilassamento deve essere svolto in modo attivo (quindi volontariamente da te) per fare in modo che sia funzionale al resto del lavoro e soprattutto per fare in modo che sia duraturo.


Il rilassamento non è niente di complicato o che stravolge la tua vita.


Semplici esercizi di respirazione che permettono al tuo sistema nervoso di entrare in stato di relax ed iniziare a beneficiare dello stato di rigenerazione del corpo.


No, non è la respirazione diaframmatica che tutti millantano come il santo Graal.


Ma una tecnica di respirazione opposta (che ho chiamato Respirazione360), che però deve essere eseguita nel modo corretto per evitare di peggiorare la situazione.


Nonostante il rilassamento è una pratica importantissima per massimizzare i risultati, non è sufficiente a far ottenere da solo un cambiamento duraturo.


Ecco perché la seconda parte della formula magica è…

2

INIBIZIONE

L’inibizione muscolare è un elemento che serve a riequilibrare l’attivazione tra i vari muscoli del corpo per fare in modo di creare la corretta tensione sulle articolazioni della schiena.


Solitamente le articolazioni della schiena sono sovraccaricate in modo sbagliato per via dei compensi che il tuo stile di vita moderno ti ha portato ad assumere.


Spegnere certi muscoli che sono i colpevoli di una cattiva mobilità o flessibilità articolare, serve a donare il movimento corretto alle tue articolazioni ed evitare che si consumino e si crei quel dolore che non è altro che un segnale di pericolo.


Riequilibrare i tuoi muscoli e le tue articolazioni fa sì che tutto funzioni al meglio e che tu possa iniziare a muoverti senza compensi.


Però il processo non è ancora sufficiente, perché affinché tu ti muova correttamente ti serve un altro elemento fondamentale.


La forza.

3

RINFORZO

Irinforzo muscolare è la parte che dona, appunto, forza e stabilità ad un’articolazione.


È quell’elemento imprescindibile di ogni percorso di riduzione del dolore.


Come dice il dottor Dietmar Schmidtbleicher (uno dei più importanti scienziati al mondo nel campo dell'allenamento della forza e del sistema neuromuscolare):

“la forza è la madre di tutte le altre qualità fisiche”.


Questo perché se un muscolo è debole, non è in grado di fare correttamente il suo lavoro di sostegno e di movimento.


L’unica funzione del muscolo è quella di contrarsi per muovere o impedire il movimento di un’articolazione.


Per assolvere a questo ruolo però deve avere sufficiente forza.


Pensa in modo assurdo a una macchina che ti viene addosso. 


Se tu avessi sufficiente forza per fermala, non ti schiaccerebbe e non subiresti nessun danno.


Lo stesso vale, in modo più realistico, per la schiena. 


Se i muscoli che circondano la tua colonna vertebrale sono sufficientemente forti per sostenere il carico e le tensioni che si creano quando ti muovi, la schiena non si danneggia.


Bisogna quindi rinforzare quei muscoli deboli che nel corso degli anni, attraverso i compensi che lo stile di vita moderno ti ha portato ad avere, si sono ritrovati incapaci di sostenere il proprio lavoro.


È fondamentale non sbagliare ed allenare i muscoli già forti che creerebbero solo dei compensi ancora maggiori e che porterebbero ad un peggioramento cronico nel tempo.


Attenzione! Il rinforzo muscolare non è qualcosa che ha a che vedere con il sollevamento pesi di 100-200kg.


È un lavoro specifico per i muscoli specifici, e può essere ottenuto anche solo utilizzando il peso del tuo corpo o di un solo arto.


Una volta che i muscoli specifici si sono rinforzati, manca solo l’ultimo tassello per fare in modo che il Tetris sia completo.

4

PERCEZIONE

Ultima componente del metodo, ma non per importanza.


Far percepire al tuo sistema nervoso (il tuo cervello è il centro di controllo del dolore) che adesso è tutto a posto e può fidarsi della sua nuova capacità.


Quella capacità di sostenere le abitudini quotidiane che solitamente ti danno fastidio o dolore alla schiena.


È fondamentale utilizzare la ripetizione di alcuni movimenti giornalieri in modo spontaneo e naturale per far sì che il cervello integri le nuove sensazioni positive con la tua quotidianità.


Questo è un elemento che il 99,9% dei professionisti della riabilitazione non considera.


Attenzione, non significa che basta solo che impari a fare “correttamente” i movimenti giornalieri.


Inoltre l’elemento di percezione NON ha il compito di insegnarti come devi fare correttamente il movimento, ma ha il compito di far percepire al cervello che adesso facendo quei movimenti non hai più dolore.


È molto diverso.


Pensalo come un reset del computer.


Quando il tuo computer ha un virus, devi usare l’antivirus per rimuoverlo.


Una volta che però il virus è stato rimosso completamente, per far sì che il computer funzioni di nuovo correttamente, cosa fai?


Premi il tasto RIAVVIO.


Quindi percezione = riavvio.


Questo è solo uno dei 4 step che ti permetteranno di dire addio al fastidio cronico, ma da solo non basta.

ZERO DOLORE

INCASELLA IL TETRIS

Se riesci a incasellare correttamente questi quattro mattoncini, come nel Tetris, potrai dire per sempre addio al tuo fastidioso dolore o fastidio cronico alla schiena.

GODITI LA TUA VITA

Potrai goderti a pieno la tua vita e le tue giornate, senza la preoccupazione di rimanere bloccato a letto da un momento all’altro.

Puoi vedere il mio metodo SCHIENA STRONG alla prova in questi commenti qui sotto

SELENE GRITTI

Cardiologo

Non mi sono più bloccata con la schiena 

Mi sono rivolta a Filippo perchè da qualche anno soffrivo di mal di schiena.

Non in modo continuativo, ma facendo certi movimenti.

Infatti per due volte sono rimasta bloccata e ho dovuto assumere antidolorifici in vena.

Sinceramente non pensavo di ottenere un risultato così immediato perché da quel momento [da quando ho iniziato il percorso] non mi sono più bloccata con la schiena ed è quindi un problema che ho risolto.

Consiglierei di rivolgersi a Filippo a tutte quelle persone che soffrono di mal di schiena e si imbottiscono di farmaci, che non fanno assolutamente bene.

Oppure a coloro che hanno provato già a rivolgersi ad altri specialisti: tipo fisioterapista, osteopata o fai da te, che non è mai consigliabile.

GIANLUCA GILARDI

Imprenditore Edile

Pensavo che l'unica soluzione fosse l'operazione, invece con Filippo ho scoperto molte altre strade alternative

Soffrivo di mal di schiena da diversi anni, da quando avevo 14-15 anni.

Sono andato da un dottore a farmi visitare e mi ha diagnosticato un problema [stenosi lombare L4-L5], la cui soluzione pareva essere solo l'operazione [chirurgica].

In realtà con Filippo ho scoperto molte altre strade alternative.

Non pensavo di risolvere il mio mal di schiena in così poco tempo perchè appunto pensavo che l'unica soluzione fosse l'operazione.

SILVIA BOSISIO

Impiegata

Non credevo che solo dopo 3 allenamenti potessi... NON percepire più quel fastidioso dolore al fianco, lieve ma costante, da circa 3 anni

Sono venuta da voi convinta di vedere i primi risultati dopo almeno 1 mese, dicendovi che volevo aumentare massa [muscolare], senza affrontare il discorso dei miei problemi di scoliosi con la quale ho a che fare da anni (che mi causavano dolore muscolare all'addome e una vera e propria gobba ben visibile in mezzo alla schiena).

Nonostante le molte sedute di osteopatia e ginnastica posturale arrangiata che mi hanno portata a pensare che non c'era niente da fare.. non credevo che solo dopo 3 allenamenti e un piccolo cambiamento alimentare potessi toccare, o meglio: NON toccare più con mano la sporgenza sulla schiena che si è più che dimezzata, e non percepire più quel fastidioso dolore al fianco, lieve ma costante, da circa 3 anni.

EMANUELA GUGLIELMETTI

Casalinga

Ho migliorato la mia postura e i piccoli acciacchi che avevo sono spariti

Gli esercizi fisici sono stati, per me, una novità e una sorpresa. 

Avevo qualche dubbio. Avendo problemi alla schiena, avevo paura di peggiorare la mia situazione.

Invece sono serviti a farmi stare decisamente meglio

Sempre personalizzati, fatti in modo graduale, con il tuo aiuto sono riuscita a sentirmi bene anche dal punto di vista fisico.

Ho migliorato la mia postura e i piccoli acciacchi che avevo sono spariti.

La tua professionalità e la tua gentilezza, poi, fanno la differenza!

Sempre attento nell'ascoltare e nel dare consigli.

Consiglio a tutti il tuo metodo, perché, soprattutto grazie alle tue conoscenze e al tuo aiuto che condividi, tutti possono sentirsi meglio.

SARA FANETTI

Parrucchiera

Non ho più paura di fare movimenti strani

Prima di iniziare applicare il sistema... avevo spesso mal di schiena. 

Mi impediva di muovermi come volevo, fatica nel lavoro e anche l’umore ne risentiva.

Grazie al programma sono riuscita a risolvere il mal di schiena, mi sento più carica, ho meno fatica nel lavoro e sono anche psicologicamente tranquilla (non ho più paura di fare movimenti strani che mi facevano rimanere bloccata).

RISERVA ADESSO UNA CONSULENZA GRATUITA DI 30 MINUTI CON ME!

Fissando una videochiamata con me potrai capire come sfruttare il metodo a tuo vantaggio.
Anche se soffri cronicamente di mal di schiena, oppure se hai ernie o protusioni, oppure se fai fisioterapia e osteopatia diligentemente e costantemente.

Chi è Filippo Saggin?

Ciao!

Sono Filippo Saggin e sono il creatore del metodo Schiena Strong.

Grazie alle informazioni che ho appreso nel corso degli anni dai migliori professionisti del settore in giro per tutto il mondo sono riuscito ad assemblare tutto in un metodo strutturato.

Negli ultimi 10 anni ho raccolto informazioni tra Italia, Germania, Spagna, Belgio, Inghilterra, Stati Uniti e Canada, oltre che ovviamente dall’esperienza pratica sul campo grazie ai miei clienti.

Sono stato il primo (e molto probabilmente sono ancora l’unico) professionista della salute e della riabilitazione in Italia a studiare e ad integrare nelle mie pratiche il metodo PRI (Postural Restoration Institute).

Un approccio rivoluzionario e innovativo al miglioramento di dolori cronici e posturali che considera la naturale struttura e asimmetria del corpo umano per arrivare alla vera causa fondante dei dolori cronici.

Il mio metodo Schiena Strong è studiato apposta per le persone comuni come te, che hanno poco tempo e vogliono ottenere un cambiamento duraturo nel tempo.

93%
DI SUCCESSI

Il 93% dei miei clienti è riuscito a migliorare in modo definitivo il suo mal di schiena.

I RISULTATI DEI MIEI CLIENTI:
Libertà di movimento (dopo 3 mesi in media)
90%
Dolore
(dopo 3 mesi in media)
10%
Tempo dedicato ogni settimana
1%

È possibile che una consulenza personalizzata in videochiamata risolva il tuo problema alla schiena?

Perché posso dirti che funziona?


Innanzitutto perché il 93% dei miei clienti che hanno usufruito del mio servizio sono migliorati in maniera importante.


Molti avevano delle perplessità all’inizio del percorso perché non avevano mai usato questa tecnologia per fare sia una valutazione della propria salute, sia un allenamento.


Ma poi si sono ricreduti dopo aver visto i risultati ottenuti.


E anche perché è molto comodo, visto che fai tutto da casa tua e non devi spostarti.


Dal punto di vista tecnico invece perché funziona?


Io sono un personal trainer e ciò significa che non posso usare le mani (come può fare un fisioterapista o un sanitario qualsiasi).


Gli unici due strumenti che posso usare sono solo la voce e gli occhi, quindi anche se lavorassimo a contatto nella stessa stanza non cambierebbero gli strumenti di base.


Per cui seppur vero che a volte le mani possono essere dei catalizzatori per metterti più velocemente in posizione, per quella che è la mia esperienza (e quella dei miei insegnanti), i risultati a distanza o di persona sono praticamente gli stessi.


Ovviamente chi ti segue deve essere un professionista, capace ed esperto di movimento ed esperto nell’usare gli occhi e la voce per dare le giuste indicazioni e guidarti dall’altra parte dello schermo.


Se invece è una persona che è solo abituata a usare le mani per dirigerti sicuramente non sarà efficiente nel comunicarti le cose giuste al momento giusto e farti ottenere i risultati che vuoi.


Tanto è vero che se non vuoi fidarti solo delle mie parole, ci sono diversi studi che confermano della bontà di un lavoro di riabilitazione in videochiamata (teleriabilitazione).


Ecco alcuni studi scientifici importanti sull'efficacia della tele-riabilitazione

Precisione diagnostica per problemi muscolo scheletrici

Gli scienziati hanno concluso che "usare la tele-riabilitazione per diagnosticare i problemi muscolo-scheletrici... è valido e affidabile" [1] oltre che "il sistema della tele-riabilitazione potrebbe essere utile per diagnosticare le persone con problemi cronici alla schiena" [2].

La teleriabilitazione è ugualmente (o più) efficace alla riabilitazione di persona

Gli scienziati hanno concluso che "non ci sono significative differenze nell'efficacia dei trattamenti tra TBMT [teleriabilitazione] e  CBMT [riabilitazione di persona], ad eccezione del valore 'vitalità' sulla scala GHS [stato di salute generale] dove il TBMT è risultato decisamente superiore e ha portato ad un aumento significativo del valore". [3]

In pratica la teleriabilitazione è addirittura superiore per ciò che riguarda la salute generale del tuo corpo.

La tele-riabilitazione è più efficiente in termini di costi e tempo

"La tele-riabilitazione può facilitare la gestione multidisciplinare nelle persone con il mal di schiena... Fornisce accesso ad un sistema di cura a individui che sono fisicamente e economicamente svantaggiati" infatti "i risultati dello studio suggeriscono che la tele-riabilitazione per le persone con il mal di schiena è più economica" [4].

Non solo in termini economici, ma anche in termini di tempo.

Pensa a quanto tempo risparmieresti senza uscire di casa e senza guidare fino allo studio fisioterapico o dell'osteopata. Prova a considerare il traffico. Cambiarti per uscire. Gli orari improponibili a cui devi sottostare.

Con la tele-riabilitazione da casa tua, basta solo che apri e accendi il computer ed il gioco è fatto.

RISERVA ADESSO UNA CONSULENZA GRATUITA DI 30 MINUTI CON ME!

Fissando una videochiamata con me potrai capire come sfruttare il metodo a tuo vantaggio.
Anche se soffri cronicamente di mal di schiena, oppure se hai ernie o protusioni, oppure se fai fisioterapia e osteopatia diligentemente e costantemente.

Riferimenti:

[1] Russel et al. The diagnostic accuracy of telerehabilitation for nonarticular lower-limb musculoskeletal disorders. Randomized Controlled Trial, Telemed J E Heath. 2010 Jun;16(5):585-94. doi:10.1089/tmj.2009.0163.

[2] Palacín-Marín et al. Agreement between telerehabilitation and face-to-face clinical outcome assessments for low back pain in primary care. Randomized Controlled Trial. Spine (Phila Pa 1976). 2013 May 15;38(11):947-52. doi: 10.1097/BRS.0b013e318281a36c.

[3] Mbada et al. Comparative efficacy of clinic-based and telerehabilitation application of McKenzie therapy in chronic low-back pain. International Journal of Telerehabilitation Vol. 11, No. 1 Spring 2019 (10.5195/ijt.2019.6260)

[4] Fatoye et al. The Clinical and Cost-Effectiveness of Telerehabilitation for People With Nonspecific Chronic Low Back Pain: Randomized Controlled Trial. JMIR Mhealth Uhealth. 2020 Jun 24;8(6):e15375. doi: 10.2196/15375.

This Website is not a part of Facebook or Facebook Inc. Additionally, this site is NOT endorsed by Facebook in any way. Facebook is a trademark of Meta Platforms Inc.

Questo sito non fa parte di Facebook o Facebook Inc. Inoltre, questo sito NON è approvato da Facebook in alcun modo. Facebook è un marchio registrato di Meta Platforms, Inc.